ARvis.it licenzia tutti!

Proteste dal vecchio staff e sarcasmo dai nuovi assunti

La storica azienda di digital marketing ARvis.it srl ha inaspettatamente deciso di mettere per strada i membri esperti del suo staff ed affidarsi a neoassunti. Il nuovo team, euforico per l’occasione avuta, non si è limitato a prendere posto alla scrivania, ma ha invece indirizzato frasi di scherno agli sfortunati rimasti senza lavoro, accompagnate da linguacce, sberleffi e sorrisini sarcastici.
Nessuno se lo aspettava! Alcuni dei licenziati, per tutta risposta, si sono uniti ed hanno fondato il Sindacato Indignati per Triviale Humour, sotto la sigla SITH.

Alla nostra domanda sul rischio della nuova ARvis.it di incorrere ne “La vendetta dei Sith”, il capo del personale, il misterioso Dart Vader, assicura che si tratta “Solo” di “una minaccia fantasma”. Il nuovo team infatti è completamente costituito di Juniores Eccezionalmente Dotati di Impudenza, o JEDI, come Dart Vader stesso li ha soprannominati, che non temono nulla e non si faranno intimidire facilmente.
In effetti questa idea ci pare confermata dalla foto che accompagna questo articolo!

D’altra parte, sempre secondo Dart Vader, la totale sostituzione del vecchio staff con questi nuovi talenti, porterà “una nuova speranza”, un vero e proprio “risveglio della forza”. Questo perché, continua Vader, “gli ultimi Jedi” assunti garantiranno un’immagine aderente ai nuovi trend e un’originale capacità creativa al servizio di un rinnovato successo dell’azienda.

In conclusione, tutto sembra essere cambiato in ARvis.it, tranne l’ottimismo!
Ma sorge il dubbio che l’euforia di trovarsi tra le mani un impero colpisce ancora e anche il freddo Dart Vader ha perso il senso della misura che sembra appartenere ormai ad una galassia lontana lontana, dimenticando proprio la lezione che tutti dovremmo sempre tenere presente: impossibile da vedere il futuro è.

Ndr: Nessun dipendente è stato maltrattato nel corso di questo pesce d’aprile. Si prega pertanto di non voler indire manifestazioni e sit-in a sostegno di dipendenti o ex-dipendenti in quanto, trattandosi sempre delle stesse persone, si andrebbe a provocare una “guerra dei cloni”… come si può evincere da un’attenta analisi della foto sopra! Per un’ulteriore conferma visitare la pagina Chi siamo nella quale sarà subito evidente che… siamo sempre noi!!!

Il nostro sito utilizza i cookie. Per conoscere nel dettaglio i cookie presenti e come disattivarli leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Per acconsentire e fruire del sito clicca sul pulsante 'Accetto'.