Instagram marketing: come usare le stories

Instagram marketing Stories
Condividi

Abbiamo visto recentemente come tra le tendenze dei social media 2020, c’è l’Instagram marketing con l’ascesa incontrastata delle Instagram Stories.

In questo approfondimento cercheremo di capire come sfruttare al meglio le IG Stories e inserirle all’interno della strategia di Instagram.

Cosa sono le stories su Instagram

Il primo è stato Snapchat, poi è arrivato Instagram, poi Facebook e WhatsApp e infine YouTube:  è stories mania!

Le storie di Instagram dal 2016, anno del loro lancio, hanno avuto una crescita davvero impressionante, anzi è il caso di dire che hanno cambiato radicalmente il modo di comunicare attraverso i social. Di cosa si tratta? Della condivisione di foto o di brevi video da inserire nel proprio profilo visibili solo per 24 ore.

La domanda che si fanno in molti è:

Che senso ha perdere tempo nella creazione di contenuti che poi spariscono dopo 24 ore?

La risposta è che proprio la natura del contenuto, effimera, la rende meno formale, più divertente e più coinvolgente.

Non solo. In realtà, le storie possono essere salvate e se viene usata la funzione delle storie in evidenza, possono essere visibili sul vostro profilo.

Vi diamo qualche numero in modo da comprenderne meglio la portata.

Oltre 500 milioni di account, usano Instagram stories ogni giorno, il fenomeno da questo punto di vista è tutt’altro che temporaneo, non trovate?

Perché le storie su Instagram piacciono?

La prima cosa che viene in mente quando si pensa alle storie di Instagram è che sono immediate e divertenti.

Interessante è l’approfondimento dal blog di Instagram che spiega molto bene la differenza tra le Stories e i Feed.

“Le persone considerano Instagram Stories e il feed di Instagram due fantastici spazi dove condividere contenuti visivi e dare libero sfogo alla creatività. Ma le persone tendono anche ad associarli a casi d’uso diversi. Ad esempio, è più probabile che affermino di accedere alle storie per vedere contenuti in tempo reale senza filtri, come clip del dietro le quinte del mese della moda o boomerang di atleti che si preparano per una grande sfida. D’altro canto, è più probabile che affermino di accedere al feed per una più grande varietà di motivi, i più comuni dei quali sono trovare informazioni e scoprire prodotti e brand.
In base a quanto scoperto, un marketer potrebbe usare il feed per far conoscere alle persone o condividere aggiornamenti su un brand o prodotto e potrebbe ricorrere alle storie per coinvolgerle in modo più profondo tramite contenuti autentici in tempo reale” .

Il feed di Instagram, ha una natura istituzionale, tutto deve essere studiato nel minimo particolare: dalla scelta della foto e del filtro, agli hashtag. Con le stories invece non è così.  Puoi colpire alla “pancia” e al cuore dei followers. Si può sperimentare, essere più immediati, più smart e più freschi.

La cosa che bisogna avere sempre in mente, in qualsiasi forma di comunicazione web, è che dietro ci sono le persone: è a loro che devi comunicare.

La spontaneità e la velocità sono sicuramente il segreto del loro successo, tanto che ormai sono molti i brand che utilizzano le stories, per una narrazione continua del loro marchio, creando così un’aspettativa negli utenti che si collegano al celebre social network anche solo per essere aggiornati.

Il segreto per sfruttare al meglio le storie su Instagram è quello di cercare di creare attesa in modo da fidelizzare il target di riferimento, creando una community.

Le stories se usate al meglio possono contribuire al Brand Storytelling, diventando un appuntamento atteso al pari di programmi o serie tv.

Il bello è che gli strumenti di Instagram messi a disposizione sono davvero tanti.

Instagram marketing: i vantaggi delle Stories

La creazione è più semplice e le parole d’ordine sono: sperimentare ed essere creativi.

Non avendo la stessa esposizione dei contenuti che vanno nella bacheca, sono un ottimo terreno per provare nuove idee, format e contenuti.

Non solo, dalla lettura dei dati e delle statistiche, si possono comprendere i tassi di engagement e le interazioni, e da lì decidere su come proseguire il tipo di comunicazione social.

Le stories offrono davvero tantissimi strumenti: disegni, adesivi o stickers, filtri per la realtà aumentata, musica e da poco anche la possibilità di inserire i link, dietro certe condizioni, un’occasione per generare traffico al proprio sito web.

Come funzionano le Instagram Stories

Le Stories rispetto al post standard hanno il formato verticale tipico dello smartphone.

I video e le foto usate per creare le stories devono misurare 1080 pixel in larghezza e 1920 pixel in altezza.

Si possono mettere contenuti propri sotto forma di immagine, oppure inserire contenuti visual che vengono mandati dai clienti su un determinato prodotto. Menzionateli, li farete sentire parte di un gruppo!

Gli hashtag sulle storie di Instagram

Gli hashtag sulle storie vanno usati in maniera diversa rispetto ai post classici. Ben vengano gli hashtag dei brand o quelli aziendali, in questo modo se l’utente ci clicca, atterra su una pagina con i vostri contenuti.
Sfruttate invece in maniera strategica i Geotag, i tag di posizione, questi possono essere utili per essere rintracciati nelle Stories locali.

Diretta su Instagram

Usare la diretta su Instagram anche nelle stories è una strategia vincente.

Molti sono intimiditi perché, con una diretta, il video di Instagram è trasmesso in tempo reale e c’è poca possibilità di controllo, si interagisce con i fan, si risponde e si leggono i commenti.

I vantaggi però sono davvero tanti. Prima di tutto i follower che hanno le notifiche attivate, vengono avvisati dell’inizio della diretta.

Una volta terminato l’Instagram live potete caricare la Storia che sarà visibile nelle successive 24 ore.

Storie in evidenza Instagram

Abbiamo detto sino ad ora che le stories durano solo 24 e poi spariscono. Pur essendo così, c’è una funzione che permette di mettere in evidenza le Stories all’interno del profilo.
In molti ormai quando approdano su un profilo di Instagram non guardano il feed ma vanno addirittura a vedere le Stories.
L’ideale è creare almeno 5 categorie principali in base ai prodotti che vendi o agli argomenti principali. Se sei un ristorante ad esempio puoi fare una categoria legata alle varie portate: primi piatti, secondi, antipasti etc. Sei hai un brand di moda, farai categorie in base alla collezione. Per le varie categorie scegliete delle immagini carine ed accattivanti.

Come sfruttare al meglio le Instagram Stories

La costanza su Instagram è tutto, questo vale sia per il profilo che deve essere aggiornato in base ad una strategia ben precisa, che per le storie. Anche per le stories su Instagram va creato un calendario editoriale.

Ricordate che anche se i contenuti dopo 24 ore non si vedono più, devono essere sempre di qualità e in linea con la comunicazione aziendale!

Per crescere su Instagram, c’è bisogno di una strategia vincente, e chiedere la consulenza ad un’agenzia di Social Media Marketing è un ottimo punto di partenza.


Condividi

Il nostro sito utilizza i cookie. Per conoscere nel dettaglio i cookie presenti e come disattivarli leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Per acconsentire e fruire del sito clicca sul pulsante 'Accetto'.