E-commerce biciclette per vendere bici online

e-commerce biciclette
Condividi

La mobilità del futuro passa per trasporti smart e sostenibili: l’e-commerce di biciclette per vendere le bici online, è la strada da scegliere per rimanere competitivi sul mercato.

La bicicletta è un mezzo di trasporto che non passa mai di moda. Dalla sua invenzione a inizio ‘800, la bici è andata incontro a trasformazioni e innovazioni, rimanendo sempre il punto di riferimento per gli spostamenti urbani e non solo. Simbolo di progresso e libertà, la bici è stata anche icona cinematografica e protagonista di imprese sportive senza tempo

Per questo ancora oggi le biciclette sono utilizzate e ricercate, sia per svago e divertimento che per spostamenti di lavoro. Biciclette da corsa e mountain bike hanno una lunga schiera di appassionati che non vedono l’ora di salire in sella e iniziare a pedalare; city bike, e-bike e bici pieghevoli sono il mezzo di trasporto ideale per la città, per evitare traffico e risolvere il problema parcheggi.

Come per tutti i prodotti in epoca contemporanea, anche il mercato delle biciclette si è digitalizzato e la loro compravendita passa da Internet. Il negozio diventa e-commerce e la libertà della pedalata inizia già online. Ma come deve essere strutturato un e-shop per vendere bici online? 

Il negozio di bici online è sempre più cercato, lo dicono i dati

Tra nuove abitudini negli spostamenti, attenzione all’ambiente e alla linea, e rinnovato interesse per lo slow tourism, negli ultimi due anni le biciclette hanno conquistato il mercato. Complice il bonus mobilità, proposto come parziale risposta alla pandemia, secondo Ebikecult.it il 2020 ha visto un boom nell’acquisto di bici, con oltre 2 milioni di vendite. A trainare l’ascesa sono state le biciclette elettriche, che hanno fatto registrare un +44% rispetto al 2019.

Questa crescita è continuata anche nel 2021: come riporta Ebike.bicilive.it il primo semestre si è chiuso con 157.000 e-bike acquistate a fine hanno sono state nuovamente 2 milioni le bicilette vendute, tra elettriche e tradizionali*

Secondo Repubblica un boom non solo italiano, visto che in Europa si è registrato il record di 22 milioni di bicilette vendute.

Questi dati mostrano un mercato in fermento, un interesse crescente e una tendenza destinata a confermarsi anche negli anni a venire.

È il momento giusto per portare online il proprio negozio di biciclette e dare una svolta al business.

E-commerce biciclette: cosa non può mancare

Aprire un negozio di bici online richiede attenzione e precisione. Non si tratta, infatti, di mostrare semplicemente i prodotti, ma anche di creare un’esperienza di navigazione piacevole che possa portare all’acquisto. Il percorso verso la conversione deve essere semplice e lineare, permettendo all’utente di ricavare tutte le informazioni e procedere con l’acquisto in pochi click.

Il primo consiglio è quello di creare delle categorie di prodotto, in modo da avere dei raggruppamenti con tutte le tipologie. È bene dividere mountain bike da city bike, per esempio, e poi al loro interno altre sottocategorie come bici elettriche oppure pieghevoli. In questo modo l’utente che ha già le idee chiare e cerca un tipo specifico di bici saprà subito dove andare a cercare. Ma anche gli utenti che vogliono farsi un’idea e decidere in un secodno momento, possono spostarsi da una bici all’altra con più facilità se il menu è semplice ed intuitivo.

In un sito e-commerce il focus è sul prodotto. Le biciclette devono essere accompagnate da schede prodotto complete e precise. Da un lato le caratteristiche tecniche, come diametro delle ruote, potenza frenante, altezza sella e manubrio, autonomia della batteria e tempo di ricarica in caso di e-bike. Dall’altro maggiori informazioni sull’utilizzo, come operazioni di pulizia e manutenzione ma anche consigli e percorsi per godersi al meglio ogni spostamento. Tutto accompagnato da foto ad alta risoluzione delle bici e dei singoli componenti principali. L’obiettivo è sia informare l’utente che emozionarlo, facendogli assaporare il piacere di una bella pedalata in libertà. Prima ancora di comprare la bicicletta, il visitatore dell’e-commerce biciclette deve già immaginarsi in sella al suo prossimo acquisto!

Accanto alla biciclette può essere strategico inserire anche accessori e ricambi. In questo modo in un unico portale l’utente troverà tutto ciò di cui ha bisogno.

Blog e mobile first

A proposito di emozionare e coinvolgere il visitatore, l’apertura di un blog associato all’e-shop è ancora una volta una scelta intelligente. Questa soluzione è importante per due motivi. Da un lato costituisce un valore aggiunto per il sito, perché lo arricchisce di contenuti interessanti e coinvolgenti per gli utenti. Qui si possono fornire consigli per l’utilizzo, esempi di percorsi, contenuti emozionanti e informativi. Dall’altro il blog può essere ottimizzato SEO, migliorando il posizionamento web del sito. Con articoli scritti e ottimizzati in ottica SEO friendly, il sito si posizionerà più in alto nella SERP per specifiche parole chiave, attirando traffico e click di qualità.

Se si decide di aprire un e-commerce, la strada da seguire è quella del mobile first. Gran parte del traffico su Internet, infatti, deriva da dispositivi mobili. Il negozio online, quindi, dovrà avere un layout non solo accattivante ma anche responsivo a tutti i tipi di device. Garantire una user experience di qualità in ogni contesto, anche e soprattutto in mobilità, migliorerà le performance del sito e, di conseguenza, farà aumentare le vendite.

Consigli per vendere bici online: una comunicazione completa

L’e-commerce di biciclette è solo il punto di arrivo del percorso online che fanno gli utenti prima di acquistare un prodotto. Su Internet è possibile avere molteplici touch point con i potenziali clienti, ognuno dei quali può incrementare il tasso di conversione e portare alla fidelizzazione del cliente.

Per esempio, i canali social dell’e-shop, come la Pagina Facebook e laccount Instagram possono essere un valore aggiunto per l’attività. I clienti si trovano online, laddove trascorrono il loro tempo libero e cercano consigli per acquisti ed esperienze. Intercettare i loro desiderata con una comunicazione aggiornata e di qualità, che unisca piani editoriali aggiornati e campagne di digital advertising vincenti, è la scelta migliore. 

I canali social, inoltre, sono fondamentali per fidelizzare la clientela e creare un rapporto che vada oltre il semplice acquisto. Invitare gli utenti a condividere le proprie esperienza con post social, a lasciare recensioni e commenti, permette di creare una community che alimenta l’interesse verso l’attività. 

*Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/nel-2021-vendute-2-milioni-bici-ma-citta-sono-ancora-poco-sicure-AEkXTW8


Condividi