Virtual Influencer: il nuovo trend del Digital Marketing

virtual influencer
Condividi

Il mondo virtuale sta prendendo sempre più piede anche nel marketing digitale, basta pensare all’ascesa dei virtual influencer; scopriamo insieme chi sono e chi li segue.

Uno dei trend del Digital Marketing del 2019 è l’ascesa dell’Influencer marketing.

Le aziende hanno il bisogno primario di raccontarsi in maniera coinvolgente e unica soprattutto online.
Prima per i Millennials e ora con la Generazione Z, il nuovo target di riferimento, ha portato molti brand ad investire in nuovi format e in nuovi canali comunicativi.

L’influencer marketing: cifre e proiezioni

L’influencer marketing è, tra le strategie di vendita, quella che meglio si presta a questo obiettivo,  perché è in grado di intercettare nuovi potenziali clienti.

Questa strategia di marketing è in grado di mettere in contatto gli influencer, sfruttandone la loro reputazione e il loro carisma, con il pubblico del web.
Lo storytelling e la narrazione diffusa nel tempo riescono a veicolare i valori e lo stile di un brand.
Gli influencer possono instaurare un rapporto di fiducia con il loro pubblico di riferimento, creando una “relazione” in grado di aumentare prima la brand awareness e poi la brand reputation, influenzando in maniera diretta il Customer Journey.

Secondo il report di Business Insider Intelligence sull’influencer marketing, questo settore raggiungerà nel 2022 dai 5 ai 10 miliardi di dollari con una crescita annuale intorno al 38%.

Interessante è anche l’analisi fatta da Influencer Marketing Hub che segnala come nel 2017 c’è stato un aumento del 325% nelle ricerche collegate solo su Google alla tematica dell’influencer marketing. Sembra inoltre che le aziende, che hanno investito in questo settore, hanno acquisito il 28% di nuovi clienti. Anche i soldi stanziati in questa attività sono aumentati del 67%. Numeri che confermano l’interesse di molte aziende per questo settore.

Virtual Influencer marketing

Da circa tre anni, il mondo degli influencer è mutato. Abbiamo già visto in un nostro approfondimento, come i micro influencer si sono fatti strada in questo nuovo mercato. Ci sono però dei nuovi protagonisti, che stanno creando nuovi scenari.

Stiamo parlando dei Virtual Influencer, personaggi social non umani. Avete capito bene, si tratta infatti di robots, di Android, di creature digitali che vengono scelte dalle aziende come testimonial.

Chiara Ferragni & Co devono iniziare a preoccuparsi, perché queste nuove star del web stanno conquistando il mercato asiatico e si stanno diffondendo a macchia d’olio.

Dal settore della moda con Gucci e Calvin Klein, al settore Food con KFC i grandi brand si affidano ai virtual influencer per raccontare l’immagine della loro azienda e conquistare il pubblico dei giovanissimi, in particolare della Gen Z.

Basta pensare a KFC, Kentucky Fried Chicken, la nota catena statunitense di Fast Food specializzata in pollo fritto. Il loro testimonial d’eccezione, il colonnello Sanders, ha ripreso vita in versione virtuale. Il Colonnello Sanders ha preso letteralmente possesso dei social aziendali, raccontando in diretta le sue giornate ai suoi fans.

kfc influencer marketingIn questo caso, però l’operazione di influencer marketing della KFC è un’operazione di branding, fatta da un testimonial reale e poi virtualizzato. Ci sono invece molte aziende che stanno collaborando con influencer virtuali in “carne e cyber”.

Scopriamo insieme i virtual influencer

I marchi interessati a questa tipologia di influencer sono in particolar modo quelli del settore fashion e di moda. Uno dei primi che ha sfruttato questa strategia è Gucci.

Il noto marchio di moda ha coinvolto Erica, una virtual influencer giapponese, per una campagna dedicata al mercato cinese.

Erica è il primo androide creato dall’Università di Osaka ed è dotata di ventiquattro sensori in grado di farla interagire quasi come un’umana. Guardate questo impressonante video.


Altro marchio di moda che ha “assunto” un influencer virtuale è stato Calvin Klein. L’ultimo spot del celebre brand vede due protagoniste d’eccezione, Bella Hadid, una delle modelle più famose e richieste del momento, e Lil Miquela, una delle virtual influencer più seguite su Instagram con 1 milione e mezzo di followers.

Lo spot pubblicitario è davvero sorprendente per l’estremo realismo dell’avatar digitale.


Lil Miquela è super richiesta, ha collaborato con i più importanti marchi di moda, come Praga, Diesel, Monclair, le Calzature Ugg.

Miquela ha 19 anni e vive a Los Angeles. E’ metà brasiliana e metà spagnola, e come “lavoro” fa la modella e la cantante, ha anche un canale Youtube molto seguito.

Il suoi “genitori” sono il DJ e produttore musicale Trevor McFedries e la digital artist Sara Decou.

Miquela è fidanzata con Blawoko 22, anche lui star dei social con 136 mila follower su Instagram. Ha una amica, Bermuda, biondissima e bellissima, che ha le sue stesse aspirazioni, anzi ha tutte le carte in regola per rubarle la scena.

Bermuda Virtual influencerAltra star è Shudu Gram una modella dalla bellezza unica. Talmente bella da non sembrare vera! Infatti, non lo è.

Su Instagram conta 176 mila followers, e i principali marchi di moda si stanno accorgendo di lei.

La top model virtuale è stata creata dall’artista Cameron – James Wilson e vanta già la collaborazione con Fenty Puma by Rihanna. E’ davvero bellissima, statuaria quasi eterea.

Ultimamente posa con Koffi Gram super modello virtuale da poco nella scena, anche lui promette davvero bene.

koffi gram influencer virtuale

E’ il caso di dire che stiamo vivendo il futuro, arriverà il momento che il virtuale sostituirà il reale?


Condividi

Il nostro sito utilizza i cookie. Per conoscere nel dettaglio i cookie presenti e come disattivarli leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Per acconsentire e fruire del sito clicca sul pulsante 'Accetto'.