GDO e-commerce: fare la spesa online con un click

gdo ecommerce
Condividi

Per incontrare le nuove abitudini di consumo l’e-commerce per GDO e supermercati è un business ormai irrinunciabile: per fare la spesa online basta un click e l’utente ormai sa come farlo!

Non solo shopping online: negli ultimi due anni anche la spesa alimentare si è spostata in rete. Complice la pandemia del 2020, sempre più persone hanno cambiato le loro modalità di acquisto e consumo anche per quanto riguarda i beni di prima necessità. Se inizialmente poteva sembrare un fattore temporaneo, dato dalle restrizioni e dall’emergenza sanitaria, gli andamenti del 2021 e della prima parte del nuovo anno certificano un cambiamento di abitudini che si è radicato nelle persone.

Dopo il boom del 2020, con una crescita del 146%, infatti, nel 2021 il commercio elettronico dei beni alimentari ha fatto registrare un ulteriore aumento del 23,5%, arrivando a toccare 1,8 miliardi di euro. Per questo gli ultimi studi prevedono una crescita compresa tra il 10% e il 15% anche nel 2022.  

Come implementare, allora, un e-commerce per GDO performante? Cosa non può mancare nelle funzionalità e nel design dello shop online di un supermercato?

Con l’e-commerce i supermercati incrementano il loro business

Il commercio elettronico deve essere pensato come un negozio fisico sempre aperto, in cui l’utente trova gli stessi prodotti dello store in qualsiasi momento. L’obiettivo deve essere quello di aggiungere valore allo store utilizzando le potenzialità e le dinamiche del web. Di conseguenza l’e-commerce di un supermercato dovrà essere veloce e intuitivo, facilmente navigabile e responsive. 

Soprattutto quest’ultima caratteristica è fondamentale. Il sito web di un supermercato a cui è associato lo shop online va impostato secondo la logica del mobile first, perché gli utenti sono abituati a navigare e acquistare in mobilità. Proprio per andare incontro alle abitudini, un’idea potrebbe essere quella di aggiungere al sito e-commerce anche un’applicazione nativa per dispositivi mobili.

L’implementazione dell’e-commerce sarà importantissima anche in ottica futura. Uno studio di IGD (Institute of Grocery Distribution), infatti, prevede una crescita europea del 66% entro il 2023 per il settore Food&Grocery online. Questo incremento passerà da una trasformazione stessa dell’esperienza e-commerce, sempre più dinamica e coinvolgente.

E-commerce GDO per facilitare l’esperienza d’acquisto

Il vantaggio dell’e-commerce è quello di rendere più semplice, veloce e personale l’acquisto dei prodotti desiderati. Con pochi click si faano gli acquisti risparmiando il tempo e lo stress di spostamenti, senza necessità di rispettare precisi orari e senza la fatica di dover portare pesi. La situazione ideale per tutto questo prevede la delivery a casa. L’alternativa è quella del ritiro in negozio, facendosi preparare preventivamente le buste della spesa e pagando in modo sicuro direttamente online. In questo modo si evitano le code in cassa, il contorsionismo tra corsie e carrelli e si ottimizza il tempo a disposizione, per esempio tornando dal lavoro e dovendo accompagnare i figli a fare sport o al parco per giocare.

Per essere davvero un vantaggio, però, l’e-commerce deve essere progettato in maniera intuitiva, con un design accattivante sì, ma che aiuti l’utente a trovare il prodotto che cerca, per una user experience ottimale. I prodotti vanno divisi per categorie e vanno arricchiti con schede prodotto approfondite e complete. In evidenza devono essere messe le offerte volantino e le promozioni speciali, che possono costituire un’importante calamita per far continuare poi gli acquisti. Vanno proposti prodotti correlati o alternativi. I tasti devono essere evidenti ed invitanti. Infine, il checkout deve essere facile e veloce, ma anche ispirare fiducia, dare il senso della professionalità e della sicurezza: in pochi e semplici passaggi l’utente deve essere in grado di effettuare il pagamento e sentirsi sicuro di ricevere ciò per cui ha pagato. Per questo, in questa fase soprattutto, serve un feedback: prima di tutto una pagina di ringraziamento, in cui si assicura l’utente che riceverà quanto ha acquistato; poi un’email o un sms che riporti tutte le informazioni dell’acquisto e della consegna dei prodotti. 

Chi fa la spesa online è alla ricerca di rapidità, semplicità e sicurezza.

GDO e-commerce performante: digital marketing e comunicazione online per raggiungere i clienti

L’e-commerce è solo l’ultimo touch point del percorso di persuasione che un supermercato fa verso i propri clienti. L’idea di aprire un ecommerce e poi ottimizzare uno shop online deve rientrare all’interno di un piano di comunicazione online ben più ampio.

Sicuramente non può mancare la SEO per e-commerce, con operazioni di posizionamento web e UX calibrate su misura per i negozi online. L’ottimizzazione SEO, infatti, non si occupa solamente di posizionare il sito web ai vertici della SERP, ma agisce anche sulla struttura dello shop per facilitare e incentivare l’acquisto degli utenti. In questa direzione risulta molto utile una sezione blog, che arricchisce il sito di contenuti catching per i visitatori, magari con consigli per gli acquisti e collegamenti diretti ai prodotti degli articoli.

Un modo per rendere dinamico lo shopping su Internet è quello di seguire le tendenze online. Per esempio, mettere in evidenza frutta e verdura di stagione, incentivando all’acquisto di prodotti secondo la loro stagionalità, può rivelarsi una scelta intelligente. Da questo punto di vista sono molto utili i report di ricerca online che mostrano trend e abitudini degli utenti in rete, cambiamenti e previsioni per il futuro.

Nel piano di comunicazione per un e-commerce GDO non possono di certo mancare i social network e il digital advertising. I social possono costituire un importante punto di incontro con gli utenti, una spinta alla loro fidelizzazione in clienti, diventando bacheca di scambio e confronto. Le campagne pubblicitarie, sia Facebook advertising sia  Google advertising, ma anche altri network come TikTok, consentono di raggiungere un pubblico ampio e altamente profilato con contenuti accattivanti e di sicura presa se presentati al momento giusto.

Insomma, il sito e-commerce va pensato come punto di arrivo: il carrello si riempie con pochi e semplici click, ma l’esperienza d’acquisto deve essere più ricca e personalizzata grazie al dialogo che si instaura con gli utenti.


Condividi