Ecommerce: Italia campionessa europea di acquisti da mobile

ecommerce, arvis.it, acquisti online, negozio online
Condividi

La fiducia nelle nuove tecnologie tra i consumatori italiani è in aumento. Lo prova il fatto che, per gli acquisti online, gli italiani sono primi in Europa nell’uso degli smartphone. E proprio grazie a questa passione per gli immancabili smartphone, l’ecommerce sta trovando la sua strada di crescita anche nella nostra nazione.

Il primato italiano nell’ecommerce passa per il mobile

È noto a tutti che gli italiani sono da sempre amanti fedeli dello smartphone. I dispositivi di tipo phone sono tutti molto apprezzati, con preferenze che possono variare da persona a persona ma a cui nessuno rinuncia. È naturale quindi che questi compagni inseparabili della nostra quotidianità ci accompagnino ovunque e siano la porta attraverso la quale entriamo in tutti i mondi accessibili con un’app.

Ma è abbastanza inaspettato il dato emerso dalla ricerca “Connected Consumer” promossa da Mastercard e condotta da GFK Eurisko secondo cui anche per gli acquisti online lo smartphone è più usato dagli italiani rispetto al resto degli europei sia per l’utilizzo di siti ecommerce che di app di negozi online.

Inaspettato perché, fino ad oggi, i dati mostrano una passione per l’ecommerce più ridotta in Italia rispetto al resto d’Europa. Sarà forse il device a fare la differenza in futuro? Il piacere di usare lo smartphone, evidentemente, aiuta i nostri connazionali anche a superare diffidenze e difficoltà relative all’e-commerce.

Ecommerce e smartphone: più facile di così!

I dati della ricerca sono chiari: quasi la metà, per esattezza il 47%, preferisce lo smartphone come strumento per i propri acquisti quotidiani. La media dei cittadini europei si ferma al 33%. Per quanto riguarda i tipi di acquisto il 38% degli italiani usa il cellulare per acquistare beni di consumo, tra cui biglietti e servizi, contro il 33% degli europei.

In generale la ricerca ha affrontato l’approccio dei nostri connazionali verso le innovazioni tecnologiche e le transazioni online. Il trend mostra dei dati più che positivi e in costante crescita. Gli italiani apprezzano molto le novità tecnologiche, che considerano importanti per il miglioramento della qualità della vita. Insomma, innovazione è sinonimo di semplificazione per il 31% degli italiani e di velocizzazione per il 27%.

Quel 47% di italiani che preferisce lo smartphone per gli acquisti online ritiene che il pagamento via mobile sia la soluzione più semplice, oltre il 51% la ritiene ideale per tenere sotto controllo le spese e ben il 53% la ritiene la più veloce. Sicuramente è un ottimo modo per evitare le tanto odiate file!

Acquisti online: più tempo e meno stress

Ciò che è molto apprezzato è la facilità di trovare e confrontare offerte online e quindi acquistare al miglior prezzo e, soprattutto, in poco tempo. E questo è forse uno dei dati più interessanti: questa necessità di semplificazione si associa al desiderio di avere più tempo a disposizione per sé stessi, che diventa anche più importante dei soldi. Per il 53% degli italiani la tecnologia contribuisce a non sprecare tempo e a diminuire il livello di stress.

Si può concludere che il consumatore connesso è propenso alle innovazioni e soddisfatto dell’esperienza online sul mobile per quotidianità e tempo libero.

Ma ci sono distinzioni da fare internamente alla nostra nazione. I dati della ricerca di Connected Consumer mostrano che lo sviluppo di soluzioni innovative è ben accettato in particolare nelle città, perché rendono più smart la vita dei consumatori nei pagamenti, ma anche nei trasporti e nei servizi delle aree metropolitane. E le due città più all’avanguardia in tal senso sono Roma e Milano, con alcune differenze e diversi punti in comune.

Ecommerce trends: Roma vs Milano

Dalla ricerca emerge che i milanesi sono i consumatori più tecnologici d’Italia e i più connessi, tanto che il 26% ha dichiarato che le nuove tecnologie sono indispensabili alla vita di ogni giorno, contro il 20% dei romani. Ma le due città sono molto simili su tanti punti, in particolare nell’uso delle nuove tecnologie: il 74% dei milanesi utilizza lo smartphone per cercare informazioni, contro il 72% dei cittadini romani (ma la media nazionale è del 61%); a Milano il 31% ha effettuato pagamenti contactless, a Roma il 32% (la media nazionale è del 20%). Insomma, le differenze, una volta tanto, tra le due città sono davvero piccole. Milanesi e romani utilizzano sempre più spesso le piattaforme online anche per comprare biglietti del treno o dell’aereo (25% Milano vs 19% Roma vs 13% Italia), organizzare vacanze (17% Milano vs 12% di Roma vs 11% Italia) o di prenotare un albergo (15% Milano vs 13% Roma vs 9% Italia).

Smartphone trends: Roma vs Milano

Invece, per ciò che riguarda l’utilizzo dello smartphone al di fuori di acquisti e transazioni, le due città presentano qualche differenza in più, a volte prevedibile! A Milano è lo smartphone è utilizzato dal 75% dei cittadini per scattare foto e girare video, dal 70% per comunicare con gli amici e dal 60% per controllare l’email. Viceversa, a Roma il 76% lo sceglie per comunicare con gli amici, il 67% per consultare i social network e il 62% per leggere l’email.

L’ecommerce è certamente in crescita, in Italia e mondialmente, e le tecnologie che lo riguardano sono sempre più sfidanti. Rimanere al passo è necessario, ma diventa più facile se ci si diverte nell’apprendere le novità, magari trovando il device ideale: in Italia non poteva essere altro che lo smartphone.


Condividi

Il nostro sito utilizza i cookie. Per conoscere nel dettaglio i cookie presenti e come disattivarli leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Per acconsentire e fruire del sito clicca sul pulsante 'Accetto'.