Il Virtual Tour immobiliare 3D per vendere in metà del tempo

virtual tour 3d immobiliare

La realtà virtuale sta diventando un vero e proprio motore di vendita nel mercato immobiliare. I tour virtuali degli appartamenti permettono di abbassare notevolmente i tempi di vendita, fino a dimezzarli.

Gli acquirenti che trovano un Virtual Tour dell’immobile a cui sono interessati, si soffermano più a lungo sull’annuncio e mostrano più fiducia verso l’agenzia che lo ha proposto.

Non solo. Gli agenti possono facilmente coinvolgere anche acquirenti lontani dalla collocazione reale dell’immobile, puntando su privati interessati a cambiare zona o città, ma anche, e soprattutto, su investitori internazionali. Un’opportunità imperdibile!

Perché investire in Virtual Tour 3d?

Il mercato immobiliare in Italia, dopo la “bolla” che si può collocare tra il 2002 e il 2008 circa e la conseguente crisi successiva, fa fatica a riguadagnare le alte quote di mercato di allora, seppure abbia ripreso a salire. In particolare, i segnali positivi in Italia si vedono a chiazze su alcuni territori. Ad esempio, a Milano vanno molto bene le vendite di case di nuova costruzione, moderne nella concezione e nella tecnologia, mentre a Roma sono più vendute case piccole e in location strategiche, probabilmente per un impiego a scopo turistico.

Sul fronte degli affitti la situazione ha subito importanti cambiamenti, soprattutto per gli affitti a breve termine, con notevoli crescite già dal 2017.

In tutti questi casi la realtà virtuale può essere di grande supporto e velocizza le trattative.

Poter visitare un appartamento che si vuole affittare, a lungo termine o per una vacanza, o comprare, stando comodamente seduti a casa propria è un plus irrinunciabile. Il potenziale acquirente vuole essere supportato nella scelta e coccolato dall’agente immobiliare. Questo è il primo passo, fondamentale, per convincerlo che si è rivolto all’agenzia giusta. Inoltre, l’agenzia può analizzare i dati e il numero di visite del virtual tour di ogni appartamento e capire a cosa sono più interessati gli acquirenti, instaurando una sorta di dialogo virtuale per andare incontro alle esigenze del cliente.

Ma entriamo più nel dettaglio di questa straordinaria tecnologia!

Cosa è un Virtual Tour?

È una panoramica a 360 gradi di un immobile, ma anche di una zona aperta.

Cosa è un Virtual Tour 3D?

Quale differenza c’è tra un Virtual Tour e un Virtual Tour 3D? Siamo ormai abituati alla Street View di Google, che ci fa virtualmente camminare sulle strade delle città attraverso dei punti cliccabili (hotspot) che ci permettono di “procedere” o “girare” quando c’è una svolta. Il Virtual Tour 3D è questo e anche di più! Ci permette di “girare” virtualmente ed in libertà all’interno di ambienti reali che sono stati fotografati in alta risoluzione con tecnologie specifiche all’avanguardia.

Come si realizza un Virtual Tour 3D?

Servono naturalmente strumenti specifici, non basta certo una macchina fotografica tradizionale, per quanto ottima. Si tratta di utilizzare fotocamere 3D ad alta risoluzione. Ad esempio, grazie alla fotocamera 3D Matterport Pro2 si possono realizzare fotografie di alta qualità di uno spazio dalle quali, con una post-produzione da parte di tecnici specializzati, si realizzano i Virtual Tour di qualsiasi ambiente. Solo così gli utenti potranno muoversi virtualmente al suo interno attraverso gli hotspot e soffermarsi sui particolari.
In pratica, sarà come visitare un immobile con tutte le sue stanze, spostandosi dalla porta d’ingresso al corridoio o alle diverse camere, passando per le porte, avvicinandosi alle finestre, soffermandosi in cucina. Insomma, sarà proprio come fare una visita di persona…senza muoversi dal proprio divano.

Diversamente dai filmati, in cui si è costretti a seguire un percorso scelto da chi lo ha realizzato, i Virtual Tour permettono di scegliere cosa vedere e sono molto più dettagliati.
Ma c’è di più. Con questa tecnologia si possono realizzare anche la Doll House (casa di bambole), un punto di vista esterno in cui l’utente visualizza i locali scansionati come se fossero un modellino plastico, una planimetria schematica, un disegno tecnico 2d con misure e schematizzazioni degli spazi, e gli utilissimi Mattertag, che rendono interattivi alcuni oggetti presenti nel virtual tour mostrando contenuti testuali, immagini o video, per spiegare tutte le caratteristiche dell’immobile, come se un agente immobiliare fosse lì con l’utente.

Naturalmente i prezzi del Virtual Tour variano a seconda dei servizi che si vogliono includere, ma i risultati sono sempre molto positivi.

La realtà virtuale 3D per tutti ovunque

Per vendere o locare ci si affida sempre più spesso e con convinzione a portali online. E non è casuale. Infatti, il primo passo di chi deve comprare o affittare è quello di fare una ricerca online. È perciò il mercato che chiede la presenza online. Tanto che le agenzie immobiliari stesse sfruttano i portali più grandi per inserire gli appartamenti che vogliono “piazzare”. Così, in un clic, un appartamento viene inserito in un database con le caratteristiche principali tutte ben delineate, varato in internet, condiviso sui social network, sponsorizzato con campagne online e visibile in ogni momento da laptop, smartphone o tablet.

I momenti della giornata in cui più si “cerca” un appartamento sono quelli di attesa, sul tram, in metro, in fila, o comunque di riposo durante le giornate di lavoro, come per esempio dopo pranzo. Le ricerche si fanno sui motori di ricerca come Google o direttamente sulle piattaforme di settore, ma spesso si arriva agli annunci anche tramite i social network, come Facebook.

I Virtual Tour 3D realizzati con la tecnologia Matterport vengono caricati in una piattaforma raggiungibile in qualsiasi momento da qualsiasi parte del mondo e permettono di visualizzare al meglio i tour in ogni device, pc, smartphone o tablet. Sono direttamente condivisibili sui social, senza nemmeno essere caricati in pagina web, per dare la massima visibilità possibile ovunque, oppure viceversa, possono essere protetti da password, per renderli visitabili solo a pochi.

Per chi gradisce le esperienze immersive che la realtà virtuale può regalare è possibile anche vivere il tour con occhiali VR che danno la sensazione di totale assorbimento nell’ambiente, con una ulteriore chiarezza relativamente alle dimensioni degli spazi visitati.

Il Virtual Tour 3D oltre l’esperienza immobiliare

Il Virtual Tour 3D è molto efficace anche per ambienti diversi da un appartamento. Per esempio, è particolarmente interessante per luoghi come musei, esposizioni, hotel o locali pubblici in genere. In questo modo un visitatore può apprezzare l’eleganza di un albergo, il calore delle sale di un ristorante, il comfort di uno yacht, la qualità di una palestra, l’ampiezza di una sala da ballo, le attrezzature di intrattenimento di una sala giochi con maggiore consapevolezza di spazi, luci e particolari. I siti che presentano un Virtual Tour 3D hanno un tempo medio di permanenza del visitatore maggiore rispetto a siti simili che non lo contengono. È questa una misura di come sia facile superare la concorrenza con questo strumento ed attrarre visitatori o clienti, o anche far parlare della propria attività anche chi non ha modo di provarla realmente.

La realtà virtuale 3D con Matterport funziona al meglio in ambienti chiusi. Per le zone aperte, come balconi o verande, serve qualche accorgimento in più. Ma per luoghi come giardini, parchi o piscine di villaggi turistici, si può comunque realizzare un virtual tour classico, con una macchina 360, che andrà a completare la visita virtuale dei potenziali clienti.

I risultati sono comunque sorprendenti. Qualsiasi avventore po’ “far entrare” i clienti nei locali della propria attività e dar loro le informazioni più importanti per usufruire di servizi e prodotti (con i mattertag) da “lontano”, ovvero ovunque essi si trovino. Per poi invitarli ad andare di persona. Un tour bello quanto una brochure, realistico quanto un viaggio.

Il nostro sito utilizza i cookie. Per conoscere nel dettaglio i cookie presenti e come disattivarli leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Per acconsentire e fruire del sito clicca sul pulsante 'Accetto'.