Come realizzare un buon sito per hotel

sito per hotel
Condividi

Quali caratteristiche deve avere un buon sito per hotel? Come realizzare un sito web per albergo che risulti accattivante per gli utenti e faciliti le operazioni di prenotazione online?

Nell’era digitale, il sito web costituisce il biglietto da visita per ogni attività. Per gli alberghi, in particolare, un website curato e ottimizzato fa la differenza. Gli utenti ormai effettuano sempre ricerche online per individuare le strutture ideali per i loro soggiorni, di vacanza o di lavoro. Riuscire a farsi trovare facilmente, offrendo un’esperienza di navigazione piacevole, costituisce il miglior incentivo per convincere gli utenti a prenotare direttamente dal sito.

Sito per hotel ottimizzato SEO

Affinché il sito per hotel sia visibile e facilmente raggiungibile dagli utenti deve essere ottimizzato SEO. La sua struttura va pensata sia per le persone, intuitiva e facile da navigare, sia per i motori di ricerca, sulla base di qualità e pertinenza delle keywords. Questo significa che al suo interno l’utente troverà una serie di parole chiave che rispondano alle effettive ricerche online, trovando risposta ad esigenze e bisogni. In questo modo il sito comparirà nelle prime posizioni di Google proprio quando i clienti ne avranno la necessità, garantendo click e traffico che faranno aumentare le prenotazioni online.

La SEO per una struttura ricettiva non è però un’attività generica, ma deve essere invece impostata in chiave locale. La local SEO permette di posizionarsi ottimamente su parole chiave specifiche e precise per una determinata area geografica. Per esempio, per un albergo al centro di Milano, è molto importante posizionarsi per “hotel Milano centro” piuttosto che semplicemente per “hotel Milano”. In altre parole, l’ottimizzazione SEO in chiave local permetterà di intercettare query specifiche, garantendo visibilità correttamente targhettizzata e dunque più propensa alla conversione.

Responsive e mobile first

Altro aspetto fondamentale è la strutturazione del sito web per dispositivi mobili. Il sito dovrà essere impostato secondo l’ottica mobile first o, in caso di rinnovamento, va implementata la versione responsive.

Questo significa che il sito web per hotel andrà pensato per garantire la miglior esperienza di navigazione da mobile, soprattutto da smartphone.
Nel 2021 i cellulari hanno generato oltre il 50% del traffico su Internet*, segnando definitivamente il soprasso sul mobile. Per avere una panoramica più ampia, basti sapere che, come riportato da Bitmat, negli ultimi 10 anni il traffico dati da mobile è cresciuto di 300 volte, vedendo un aumento continuo anche anno su anno. Il trend è quindi segnato e anche il settore dell’hospitality deve stare al passo.

I potenziali clienti, dunque, utilizzano lo smartphone per prenotare viaggi e soggiorni, visitando siti e cercando offerte. Le vacanze si organizzano online e in mobilità, così come la trasferta lavorativa, prenotata magari in treno di rientro da quella precedente. Per le strutture ricettive, quindi, è fondamentale avere siti web responsive, che anche da dispositivo mobile permettano un’ottima navigabilità, catturando l’attenzione e incentivando alla prenotazione.

L’importanza del blog hotel

La qualità di un sito web per albergo la fanno i contenuti. Non solo quelli visivi, con immagini e fotografie che dovranno essere accattivanti, ma anche i testi sono importanti. Se le foto sono fondamentali per il primo impatto, con cui dovranno immediatamente conquistare il visitatore, sul lungo periodo sono i testi a fare la differenza. Se scritte in ottica SEO, le componenti scritte del sito web riusciranno a coinvolgere gli utenti e a scalare le posizioni nella SERP.

Per questo un buon sito web per albergo può pensare di aprire un blog. In questa sezione andranno pubblicati, in maniera continuativa e pianificata, articoli e contenuti che arricchiranno l’esperienza di navigazione degli utenti. Qui è possibile fornire consigli su quali posti visitare in quella determinata località, proporre dei programmi e delle attività innovative, quali cibi tipici provare, come godersi al meglio il soggiorno. In altre parole, il blog hotel dovrà fornire una serie di contributi che possono migliorare la vacanza o l’esperienza di viaggio dell’utente, convincendolo a prenotare proprio in quella struttura ricettiva.

Scritti in chiave SEO, inoltre, i contenuti del blog permetteranno il corretto e migliore posizionamento del sito web. Una mossa vincente sotto tutti i punti di vista: migliora la visibilità del sito e incentiva gli utenti a fidarsi dell’hotel.

Vuoi raggiungere questi risultati? Richiedi una consulenza SEO!

 

*https://www.affde.com/it/mobile-vs-desktop-usage.html


Condividi