Come promuovere un ristorante online 

ristoranti online
Condividi

Quali strumenti utilizzare per promuovere un ristorante online? Qual è la marketing strategy vincente per ampliare il proprio pubblico e migliorare l’attività grazie a Internet?

Dal sito web ai social media passando per la scheda del ristorante su Google My Business, sono tante le possibilità che un’attività commerciale ha davanti per digitalizzare il suo business. Tante opportunità significa, però, anche possibilità di fare confusione, ottenendo l’effetto contrario. Bisogna quindi fare chiarezza e utilizzare in maniera coordinata e strategica i vari strumenti che il web mette a disposizione.

Sito web per promuovere il ristorante online

Il primo passo per portare il ristorante online è la creazione del sito web. Bisogna considerare il sito come il biglietto da visita digitale, ciò che un potenziale cliente vede prima di decidere. Per questo deve essere accattivante, veloce, responsive per il mobile, e ottimizzato SEO.

L’ottimizzazione SEO va fatta in chiave local, in modo da verticalizzare le parole chiave rendendole più precise. Così si intercetteranno le query migliori, con più possibilità di trovare potenziali clienti interessati.
Ciò che non può mai mancare nel sito web di un ristorante è il menù online. Non c’è nulla di più frustrante di visitare il sito e non trovare la proposta ristorativa. Chi atterra sul sito di un ristorante probabilmente deve scegliere dove e cosa mangiare, in un posto che magari non conosce. La presenza del menù è essenziale per convincere il visitatore a provare proprio quel locale.

Per coinvolgere il visitatore, dando un contenuto diverso molto importante anche in ottica SEO, si può aprire un blog all’interno del sito. Qui è possibile spiegare i piatti proposti, suggerire dei percorsi di menù e raccontare la storia dell’attività. Sempre di più la ristorazione sta diventando un’esperienza di gusto, non un semplice posto dove mangiare. Ecco, quindi, che il blog può intrattenere l’utente e convincerlo ad assaporare questa esperienza.

Contatti e prenotazioni online

Come detto, la creazione del sito web serve a portare il ristorante online. Il fine di questa mossa è dare maggiore visibilità all’attività, intercettando le ricerche degli utenti per ottenere prenotazioni e ampliare il proprio business.

Deve apparire, dunque, in maniera immediata la presenza dei contatti sul sito. Non solo nella pagina appositamente dedicata, ma anche in homepage e nelle altre pagine i recapiti devono sempre essere presenti. Il numero di telefono per chiamare, il contatto WhatsApp per prenotare via messaggio, la mail per la richiesta di informazioni: bisogna dare al cliente tutte le opzioni possibili.
Poi c’è la prenotazione online vera e propria. Nella sezione contatti si potrebbe creare un modulo con data, ora, numero di coperti, che il cliente possa comodamente compilare per prenotare il proprio tavolo con pochi click. Magari per incentivare questa pratica si possono proporre offerte e sconti, in modo che una volta arrivato al contatto il cliente completi effettivamente la prenotazione.

Con Google My Business i ristoranti vanno online

Il sito web non è però l’unico strumento a disposizione per intercettare le ricerche online dei clienti. Per le attività commerciali, Google ha creato Google My Business. Si tratta del profilo dell’attività sul motore di ricerca, che comparirà per tutte le query relative a quel determinato ambito. È un tool gratuito e dalle incredibili potenzialità, perché facilita l’incontro con i clienti e offre un luogo di confronto con la clientela.
Prima di tutto bisogna registrare il profilo dell’attività, inserendo il nome, l’indirizzo, i contatti, la categoria commerciale, in questo caso “ristorante”. A questo punto il locale comparirà nel motore di ricerca come attività, nella apposita sezione creata da Google chiamata “local pack” , e su Google Maps mostrando immediatamente la posizione.

L’altro aspetto fondamentale di Google My Business è la possibilità per i clienti di lasciare la recensione. Come sempre le recensioni sono un’arma a doppio taglio, poiché possono essere positive e negative, in entrambi i casi spesso esagerate. Allo stesso tempo, dare alla clientela la possibilità di esprimere un parere è un importante incentivo all’interazione e le recensioni costituiscono un criterio di scelta e valutazione fondamentale.

Dunque, per un ristorante, affiancare sito web ottimizzato e ben strutturato a un profilo Google My Business completo, permetterà di aumentare e migliorare la propria visibilità online.

La pubblicità dei ristoranti passa dai social

Sempre di più la comunicazione digitale passa dai profili social. Anche i ristoranti devono quindi essere presenti su queste piattaforme. Non solo nel modo classico, mostrando i propri piatti e gli scatti del locale, ma anche trovando il modo di intrattenere gli utenti.
L’abitudine è d’altronde ormai segnata: si va a mangiare fuori e si fotografa il piatto ordinato, o un arredo che ha colpito lo sguardo, o semplicemente si fa un selfie con gli amici. Il profilo social di un ristorante può trasformare questa tendenza moderna in un’occasione di fidelizzazione e guadagno. Per esempio, potrebbe lanciare un contest tra i migliori scatti realizzati all’interno del ristorante. Il vincitore verrà premiato con una cena, ovviamente documentata sui social.
Ma i social sono anche il luogo online perfetto per la pubblicità. Dato che le persone trascorrono sempre più tempo su Facebook, Instagram o Tik Tok, far comparire annunci pubblicitari su queste piattaforme è una scelta intelligente per conquistare nuovi clienti. Un’altra dinamica di pubblicità social per ristoranti è quella degli influencer e dei blogger con un’attività di Digital PR. Invitare nel proprio locale un opinion leader del web, conosciuto in ambito food, aumenterà la notorietà del locale e incentiverà i followers a provarlo.

 

 


Condividi